Mac Antivirus — I Mac possono ricevere virus e malware

È vero che i Mac non sono vulnerabili a virus e altre minacce maligne come i sistemi Windows, tuttavia, affermare che sono immuni agli attacchi online sarebbe semplicemente fuorviante. Negli ultimi anni, è stato segnalato un aumento costante e notevole dei parassiti mirati alla piattaforma Mac. I criminali informatici utilizzano una varietà di modi per infettare i computer e anche se i Mac hanno una protezione integrata affidabile, non adottare misure aggiuntive per assicurarsi che il sistema rimanga al sicuro non è qualcosa che qualsiasi esperto di computer consiglierebbe.

how safe is your mac

Torna all’inizio

Il primo virus Mac, creato da uno studente delle scuole superiori, è apparso nel 1982. Si chiamava Elk Cloner e infettava i computer Apple II. Si è diffuso attraverso i floppy disk infetti e ha interessato tutti i dischi di sistema.

Un altro virus degno di nota, nVir, è stato creato nel 1987. È stata la prima minaccia rivolta ai computer Mac. Il virus ha causato rallentamenti, arresti anomali, problemi di stampa e altri problemi di sistema. Fu infine fermato nel 1991.

Al fine di affrontare le infezioni sopra menzionate, il primo Mac Antivirus è stato sviluppato nel 1987. Un altro strumento di sicurezza chiamato Disinfettante è stato introdotto nel 1989.

A partire dal 2012, l’aumento delle minacce maligne progettate specificamente per i Mac è diventato evidente. Parassiti come back-door, key-logger, spyware, adware, programmi potenzialmente indesiderati, ecc. Ora rappresentano un problema serio per Mac e altri sistemi operativi.

Strumenti di sicurezza

Come abbiamo già accennato, ci sono diverse misure di sicurezza che fanno parte di OS X. Questi includono Gatekeeper, Quarantena, Xprotect e Strumento di rimozione malware.

Gatekeeper impedisce l’installazione di app non identificate sul tuo Mac. Lo strumento consente solo l’installazione delle app che provengono dal Mac Store e dai suoi sviluppatori identificati. Sfortunatamente, i programmi dannosi possono provenire da sviluppatori identificati ora (tutto ciò che gli hacker devono fare è registrarsi come tali), quindi questa misura di sicurezza non è a prova di proiettile.

La quarantena avvisa gli utenti prima che tentino di aprire i programmi scaricati online. Fondamentalmente, la sua funzione principale è ricordare agli utenti che dovrebbero essere assolutamente sicuri che ciò che stanno aprendo sia un programma sicuro e legittimo. Lo svantaggio di questa misura è che non ferma i file eseguibili maligni che possono avviare download drive-by.

Xprotect funziona come uno strumento di prevenzione del malware impedendo l’apertura di programmi dannosi. Tuttavia, blocca solo il malware che ha nel suo database. Se, per qualche motivo, l’utilità non è aggiornata, non ti proteggerà dalle infezioni più recenti.

Infine, c’è anche Malware Removal Tool che elimina i programmi dannosi che riescono a scivolare nel tuo sistema. Di solito lo fa dopo aver riavviato il computer.

Sebbene queste misure ti facciano sicuramente sentire più sicuro durante la navigazione sul Web, non forniscono una protezione completa da tutti i tipi di parassiti online.

Obiettivi

I programmi dannosi e potenzialmente indesiderati di solito prendono di mira l’utente medio. Altri tipi di malware possono essere rivolti a piccoli gruppi, persone specifiche o persino alla comunità di sviluppatori. I cosiddetti attacchi alla supply chain prendono di mira il server dello sviluppatore. Gli hacker tentano di influenzare il processo di creazione delle app in qualsiasi fase, dalla scrittura alla consegna dei programmi agli utenti Apple.

Un famigerato hack del tipo supply chain si è verificato quando una copia infetta degli strumenti di sviluppo software Apple chiamata Xcode è stata posizionata sui server di uno sviluppatore. Questo attacco ha colpito migliaia di applicazioni.

Protezione extra

È importante notare ancora una volta che solo perché stai usando un Mac, non significa che sei al sicuro dalle infezioni online. È vero, potrebbero esserci meno minacce progettate per i Mac, ma se ignori i suggerimenti sulla sicurezza e usi solo gli strumenti di sicurezza integrati, non importa. Ecco perché è importante discutere le tue abitudini di navigazione online.

Innanzitutto, non dovresti interagire con alcun contenuto di cui non ti fidi. Se vedi annunci che offrono beni gratuiti o ti presentano grandi offerte, non innamorarti di loro. Se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente lo è. Inoltre, controlla sempre i siti Web che visiti poiché, nella maggior parte dei casi, gli annunci inaffidabili appaiono su siti inaffidabili. Presta attenzione al nome di dominio: se termina in qualcosa di diverso da com, org, biz o edu, potrebbe non essere sicuro. Dovresti anche passare il mouse sui link prima di fare clic su di essi per vedere l’URL che aprirai (apparirà nella parte inferiore della pagina).

Anche mantenere aggiornato il software è altamente raccomandato. Indipendentemente dal fatto che si tratti dei tuoi strumenti di sicurezza o del tuo browser, i criminali informatici possono sfruttare i bug in un software obsoleto, quindi ti consigliamo di prestare particolare attenzione a questo.

Sintomi

C’è una serie di sintomi associati a diversi tipi di software maligno e indesiderato. Conoscerli potrebbe aiutarti a individuare un’infezione, anche se i tuoi strumenti di sicurezza non ne rilevano alcuna. Ecco alcuni dei principali:

  • Un numero maggiore di annunci pubblicitari. Naturalmente, al giorno d’oggi è quasi impossibile utilizzare Internet senza avere a che fare con qualche tipo di pubblicità. Tuttavia, se noti che il numero di annunci che vedi online è aumentato drasticamente in un breve periodo di tempo, puoi indovinare che c’è adware sul tuo computer. Il termine “pubblicità” in questo caso include tutti i tipi di annunci come banner, pop-up, link in-text, coupon, annunci audio e video, annunci interstiziali e altro ancora.
  • Rallenta e si blocca. Se noti che il tuo dispositivo non funziona correttamente, potresti voler controllarlo per il malware. I programmi dannosi possono causare il surriscaldamento, l’arresto anomalo, il blocco e l’esecuzione del sistema molto più lentamente del solito.
  • App sconosciute. Se vedi applicazioni sul tuo computer che non ricordi di aver installato da solo, significa che molto probabilmente hai acquistato un bundle freeware. I pacchetti di software gratuiti installano app potenzialmente indesiderate sul tuo sistema insieme ai programmi che hai effettivamente scelto. Sebbene non siano dannosi come il malware, non c’è nulla di utile in loro. Il loro obiettivo è quello di guadagnare entrate per i loro creatori, che ottengono rendendo la tua esperienza online molto più fastidiosa.

Anti-malware

Non importa quanto tu sia attento online, nessuno è garantito per sfuggire alle infezioni online. Per pulire il computer da elementi indesiderati e non sicuri che potrebbero essere presenti su di esso e per assicurarsi che il dispositivo rimanga protetto da altri parassiti basati su Internet, si consiglia di aggiungere un altro livello di sicurezza al sistema: un’utilità anti-malware affidabile.

Uno strumento anti-malware efficace dovrebbe essere in grado di scansionare a fondo il tuo computer, rilevare ed eliminare le minacce e fornirti una protezione online in tempo reale. L’applicazione dovrebbe presentare l’elenco di tutti i file e programmi indesiderati e / o maligni, metterli in quarantena ed eliminarli nella loro interezza. Dopo la rimozione della minaccia, il software di sicurezza dovrebbe correggere le modifiche al sistema e riportarlo alla sua corretta funzionalità. Infine, la protezione online in tempo reale è altrettanto importante in quanto ti aiuterà a mantenere il tuo sistema privo di infezioni dopo che l’anti-malware lo avrà pulito.

Lo scenario migliore è quello di utilizzare l’anti-malware, che è possibile scaricare dal nostro sito, prima che accada qualcosa. Tuttavia, se sospetti già che ci possa essere un ospite non invitato sul tuo dispositivo, hai ancora più motivi per non esitare con un potente download di strumenti anti-malware. Più a lungo aspetti, più danni farà il malware, motivo per cui ti invitiamo a non perdere tempo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *